Come Proteggere le Piante Grasse in Inverno

Il Letargo Vegetativo delle Piante Grasse (e non solo)

È un  pomeriggio buio e tempestoso, di quelli che è meglio non uscire di casa e restarsene  al calduccio a sorseggiare una cioccolata calda e mentre me ne sto spalmata sul divano il mio pensiero vola in soffitta dove i miei cuccioli spinosi dormono tranquilli aspettando la primavera per potersi svegliare.

Chissà se avranno freddo…….

Nà, hanno tutto quello che gli serve,un riparo e tanta  luce, non hanno bisogno di nient’altro per adesso, sono in “letargo”… Eppure esistono  piante grasse che resistono al freddo, al gelo, alla neve senza riportare nessun danno.

Boh! Mi chiedo come sia possibile…

 

La grande nevicata del 2012

Nel lontano 2012 ci fù una grande nevicata, in quel periodo le mie piccole, per fortuna non tutte, solo quelle che per mancanza di spazio non entravano nella stanza adibita al loro riparo invernale, riposavano sul balcone dentro piccole serrette; si quelle verdi con telo in cellofan che di solito, prima dell’inverno ogni  centro commerciale propone nel reparto giardinaggio.

29112010097

Già l’inverno prima le mie grassotte avevano trascorso il loro letargo lì dentro ed erano state benissimo, avevano superato una nevicata di un paio di giorni senza problemi, ero così  felice del mio acquisto…

Come l’anno prima verso dicembre misi a nanna  le mie piccole nelle serrette e tutto procedeva per il meglio, ogni tanto mi recavo sul balcone aprivo le cerniere delle serre e con grande gioia costatavo che se fuori c’era il sole lì dentro faceva quasi caldo, ovviamente la sera le temperature scendevano di molto ma  mai sotto i 5-6°.

A febbraio 2012, mi pare il 6, iniziò a nevicare, avete presente quella neve abbondante e soffice ?

Era proprio una bella neve!

 

Lo sbalzo termico killer delle mie succulente

Salii in soffitta e le mie piantine stavano bene, la temperatura non era eccessivamente fredda infatti credo che non fu il freddo e la neve a stroncare la vita di molte mie succulente a foglia  quanto più lo sbalzo termico….

Infatti, dopo la neve durata per più di una settimana, una mattina ci svegliammo con un sole caldissimo che sciolse buona parte della neve, salii in soffitta, sul balcone, per vedere le mie piccole, aprii le cerniere delle serre e notai che lì dentro faceva proprio caldo, più di 30° di sicuro, come dire… ero “confusa e felice!”

Com’era possibile che facesse cosi caldo? Non me ne feci un problema, le piante grasse adorano il caldo!

Si fece buio e ovviamente le temperature scesero di colpo nelle serrette, l’indomani andai di nuovo a controllare le mie piante e con grande sorpresa notai che il mio ephyphillum  aveva le sue lunghe foglie che penzolavano dal vaso e  avevano un colorito verdognolo, le toccai ed erano flaccide  sembrava come se fossero state bollite…..

Come ephyphillum anche l’euphorbia, il lithops, un paio di crassuole e tante altre, praticamente fù una strage!




Come riparare le piante grasse dal freddo e dal gelo?

Dopo questa esperienza mi documentai su come riparare nel modo appropriato le piante grasse in inverno, per evitare altre stragi e quindi le misi  tutte a nanna in soffitta…

Come ho detto prima  le piante grasse soffrono i bruschi abbassamenti di temperatura ma anche l’umidità che associata al freddo può portare anche alla morte della pianta.

L’ideale sarebbe rientrarle in casa o in serra ma per chi non dispone di spazio o di una  serra, con alcuni accorgimenti può tenerle anche fuori.

 

Riparo nella serra

La serra è una struttura artificiale che ha la funzione di proteggere e favorire la crescita di fiori e piante. L’ambiente ricreato all’interno della serra richiama la temperatura e le condizioni dell’habitat naturale delle piante stesse portando ad una produzione o coltivazione più veloce e sicura. In inverno è una ottima protezione agli agenti atmosferici in particolare la pioggia.

 

Riparo in ambienti chiusi

La soluzione ideale sarebbe rientrare le piante grasse in ambienti come verande, vani scale, garage  con una temperatura di 10-12°c  con una buona esposizione alla luce, senza riscaldamento e con circolo d’aria. Le annaffiature vano diminuite drasticamente, massimo una volta al mese, io sinceramente le sospendo completamente.

Per chi  tiene le piante grasse in ambiente riscaldato converrà nebulizzare dell’acqua sulla pianta senza esagerare ovviamente.

 

Riparo all’esterno

Per chi non ha una serra o la possibilità di rientrare le piante grasse in un ambiente chiuso una valida soluzione sono i teli in plastica o in PVC a cui bisogna fare dei piccoli forellini per garantire il circolo della aria.

Per eseguire una buona copertura, è necessario inserire dei bastoncini di legno nei vasi che sostengano i teli in modo che non o vadano  a toccare le nostre piante grasse soffocandole.

 

Detto questo non ci resta che attendere la primavera!

Pin It
Come Proteggere le Piante Grasse in Inverno ultima modifica: 2016-02-08T19:46:09+00:00 da Piante Grasse

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *