Quando e Come Innaffiare le Piante Grasse (senza commettere errori)

come innaffiare le piante grasse

Mi sembra quasi di abbandonarle le piante in soffitta durante l’inverno… stanno li, sole solette aspettando la bella stagione, oltre ad ammirarle non sò che fare. A volte mi viene voglia di innaffiarle un pò, tanto per farle sentire amate ma sò che è meglio non farlo… l’ acqua non si asciugherebbe nel terreno e le loro radici potrebbero marcire
Uff come capire quando e come innaffiare le piante grasse?

Come per qualunque altro organismo vivente, anche per le piante grasse l’ acqua rappresenta l’elemento vitale , senza il quale morirebbero; nonostante esse hanno grande resistenza alla carenza di acqua, in assenza totale deperiscono. Sara quindi fondamentale innaffiare le nostre piante con dosaggi opportuni in modo da farle crescere vigorose.

 

Le Regole per  Innaffiare

Ci sono tre regole che bisogna rispettare quando si innaffiano le piante grasse e sono:

  1. non esagerare con le innaffiature, poiché  l’ eccesso di acqua causa il marciume radicale e di conseguenza la morte della pianta. Nel  caso delle piante grasse, è necessario considerare le condizioni del loro habitat originario, infatti  nei loro luoghi di provenienza sono sottoposte a brevissimi periodi di pioggia alternati a lunghi periodi di siccità e forte calura. Quindi  sarebbe bene comportarsi in modo analogo ovvero innaffiare  che il terriccio quando è completamente asciutto .Se la pianta si presenta turgida e vigorosa non sarà necessario aumentare le dosi dell’ acqua mentre se la pianta si presenta raggrinzita si deve aumentare la dose di acqua.
  2. badare alle caratteristiche del vaso,  se sono di materiale non poroso tipo plastica o ceramica perdono poca acqua per evaporazione e richiedono quindi innaffiature più diradate rispetto a vasi di terracotta che permettono all’ acqua di evaporare facilmente quindi bisogna innaffiare più frequentemente.
  3. non utilizzare il sottovaso ,l’ uso del sottovaso è sconsigliato poiché  favorisce i ristagni di acqua e quindi potrebbe far marcire le radici delle nostre piante , in caso non si possa fare del meno , sarebbe opportuno svuotarlo ogni volta che si accumulano depositi di acqua in eccesso.

Come Stabilire La Frequenza Delle Annaffiature?

Le piante grasse richiedono di essere innaffiate con costanza quando nuovi tessuti appaiono più brillanti e finchè dura l’accrescimento. Molte specie in attività vegetativa richiedono acqua ogni settimana o anche più frequentemente, le  stesse specie nella stagione fredda possono sopravvivere anche in condizioni di siccità quasi  totale con una sola bagnatura verso meta inverno.

Le piante ritirate in casa o in serra se innaffiate spesse in inverno rischiano marciumi radicali e se tenute al caldo possono iniziare a vegetare manifestando l’eziolatura ovvero lo sviluppo filato con tessuti sottili e sbiaditi per la carenza di luce.

La quantità di acqua cambia anche in base alle specie.

Nei cactus trasferiti in esterno durante la primavera può essere necessaria un annaffiatura una o due volte a settimana.

Le succulenti, hanno maggiori necessità di acqua che mediamente si aggirano a due innaffiature durante l’ inverno e 3-4 innaffiature la settimana durante la stagione vegetativa.

Nel caso di piante tropicali come l’epiphyllum  sarà necessario innaffiare con frequenza maggiore in estate evitando che il terriccio si asciughi completamente tra un annaffiatura e l’ altra. Importante è anche il tasso di umidità  atmosferica dell’ ambiente che deve essere più elevato possibile, condizione ritrovata in serra o con umidificatore.

 

Troppe innaffiature

 

Poche innaffiature

 

Giuste innaffiature

Collocare piante grasse

 

 

Qual è l’ Ora Migliore per Innaffiare le piante succulenti?

Il momento migliore per procedere all’innaffiatura è sempre la mattina presto oppure il tardo pomeriggio .Oltre a bagnare il terreno è opportuno spruzzare acqua sul fusto e sulle foglie simulando la rugiada dei luoghi d’origine. Io  personalmente preferisco innaffiare la mattina presto  poiché  il terreno ha tutto il tempo di asciugarsi al sole evitando altri problemi legati al fatto che fusti e le foglie potrebbero restare bagnati e riportare ustioni.

Non ci resta che mettere la sveglia all’ora giusta 😉

Pin It
Quando e Come Innaffiare le Piante Grasse (senza commettere errori) ultima modifica: 2018-01-05T18:46:14+00:00 da Piante Grasse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *