Come Propagare le Piante Grasse in modo Semplice e Veloce

Come Propagare le Piante Grasse in modo Semplice e Veloce

L’aspirazione più grande delle persone che amano e collezionano le piante grasse è quella di ampliare il più possibile la propria collezione sia acquistando nuove piante sia scambiandole con quelle di altri collezionisti, ma per fare questo c’è bisogno di propagare il più possibile i propri esemplari.

Ma come si propagano le piante grasse? Da seme ci vuole un eternità, serve un modo semplice e veloce che in pochi mesi ci dia nuovi esemplari autonomi, ma come si fa? Prima di tutto cerchiamo di capire come si riproducono e quali sono i metodi più  veloci per propagare le nostre piante.

 

Come si Riproducono le Piante Grasse?

Le piante grasse si riproducono in 2 modi:

Riproduzione gamica o sessuale, è procedimento naturale, ovvero la moltiplicazione tramite la fecondazione della parte femminile del fiore ,il pistillo e da parte del polline emesso dagli stami che possono far parte dello stesso fiore (autofecondazione) o anche di fiori appartenenti ad altre piante della stessa specie ma di varietà diversa (fecondazione incrociata).Si tratta quindi di riproduzione sessuale, il materiale che viene utilizzato per ottenere nuove piante è il seme.

Riproduzione agamica- vegetativa o propagazione ovvero da singole parti della pianta (radici, fusti, polloni si può originare un nuovo individuo .La moltiplicazione vegetativa permette alle piante di propagarsi velocemente grazie al bassissimo livello di mortalità dei nuovi “germogli” che possono contare, temporaneamente o permanentemente, sui supporti nutritivi forniti dalla pianta madre.

Come Propagare le piante grasse

La riproduzione gamica ovvero da seme, come abbiamo detto prima  è molto lenta perciò per poter scambiare le piante grasse con altri collezionisti abbiamo bisogno di riproduzioni veloci come la propagazione che viene fatta tramite:

-Talea , la propagazione per talea è il metodo più facile e più usato per riprodurre le succulenti , si isola una foglia o un ramo per metterlo nelle condizioni di radicare.

Per prima cosa bisogna scegliere la pianta da riprodurre e staccare o tagliare un pezzo di essa , far asciugare minimo 24 ore il taglio per consentire la cicatrizzazione in un posto ventilato ma non esposto ai raggi solari; se la talea non è cicatrizzata potrebbe marcire.

Una volta avvenuta la cicatrizzazione la talea viene posta in una vaschetta in un’ ambiente caldo  e luminoso , ma non al sole diretto e con un terriccio adatto alla radicazione, ovvero un miscuglio di sabbia e ghiaia ,solo quando la talea avrà emesso le radici si procederà ad invasarla con terriccio adatto a cactacee .

Il periodo migliore per staccare la talea è la primavera; la talea verrà appoggiata su di un substrato leggermente umido per stimolarla ad emettere radici, volendo si possono usare ormoni della crescita o radicanti .

Divisione dai cespi , le piante a cespugli come le hawortia  formano nuove piante che hanno origine dall’apparato radicale. In questo caso abbiamo piantine già formate, dobbiamo soltanto separare le varie piantine.Ogni piantina avrà le proprie radici, non ci resta altro che invasarle per avere una nuova pianta autonoma da subito.

Propaggine, consiste nel far radicare un pezzo di pianta vicino al terreno e nel giro di qualche settimana il ramo svilupperà nuove radici .Alcuni tipi di kalanchoe sui margini delle foglie sviluppano un gran numero di piantine già formate che cadendo sul terreno in pochi giorni sviluppano un loro apparato radicale.

-Talea di foglia, consiste nel prendere una foglia ed adagiarla semplicemente sul terreno, queste foglie, hanno riserve di acqua e una volta recise permettono alla foglia di vivere per lungo tempo e nell’ arco di poche settimane a sviluppare un apparato radicale che subito attecchisce al terreno ed emanerà piccole foglie che con il tempo diventeranno grandi e la foglia generatrice si avvizzirà lasciando al suo posto una nuova piantina.

Buona propagazione e soprattutto buoni scambi!

Pin It
Come Propagare le Piante Grasse in modo Semplice e Veloce ultima modifica: 2017-05-04T12:51:16+00:00 da Piante Grasse

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *