Cactus Di Natale: Cura e Coltivazione dello Zygocactus

Cactus Di Natale: Cura e Coltivazione

E tra le cose che ancora  mi stupiscono  e mi sorprendono ci sta il mio cactus di natale che  nonostante i suoi 20 anni  se ne sta con la sua chioma bizzarra sul davanzale lasciandosi ammirare in tutta la sua bellezza da chi posa gli occhi su di lui: “bellissima la pianta  sul davanzale, ma… i fiori sono veri?!”. ­­­“Si, sono tutti  veri! 😛 ”.

 

Un Cactus di Natale come regalo di Natale oltre il tempo..

Fu un regalo di mia nonna per un Natale di tanti anni fa , un regalo oltre il tempo che è rimasto come ricordo di un pensiero d’affetto.

Lo zygocactus viene chiamato cactus di Natale perché è proprio quello il periodo in cui fiorisce e come per magia i suoi boccioli si aprono mostrando dei fiori meravigliosi che donano colore per tutto il periodo festivo, infatti è il cactus più regalato a Natale.

Lo zygocactus è una pianta succulenta originaria del brasile e dei climi tropicali, in natura cresce sugli alberi, i suoi frusti comprendono ramificazioni piatte e carnose da cui crescono nuove ramificazioni, i fiori sono rossi anche se si sono ottenute varietà che vanno dal giallo al viola e perfino bianche mediante l’ibridazione con specie simili.

Di seguito troverete qualche piccola informazione di come curare lo zygocactus se vi è stato regalato e far si che anche il vostro cactus di Natale diventi un regalo oltre il tempo.

 

Come curare il cactus di natale

Illuminazione

Prima di tutto bisogna trovare il posto giusto dove posizionare il nostro zygocactus che deve essere ben illuminato ma lontano dalla luce diretta ;l’ideale sarebbe un davanzale ,con una tenda che lasci passare la luce e che allo stesso tempo lo protegga dal sole  che potrebbe bruciare le foglie e arrestarne  la crescita.

 

Terreno

Di solito nei vivai per far crescere le piante in modo più veloce utilizzano un terreno molto organico e poco drenate che a lungo andare sarebbe causa di marciume radicale del nostro zygocactus  perciò è bene rinvasarlo subito dopo la caduta dei fiori con un terriccio drenante ottenuto da un mix  di  lapillo, sabbia e un pò di torba..

 

Fertilizzanti

Il momento ideale per aggiungere del fertilizzante è prima della comparsa dei boccioli che dovrebbe coincidere con  il mese di ottobre , e poi in primavera.

 

Annaffiatura

Lo zygocactus  non ama ne essere inzuppato d’acqua ne un terreno molto secco perché essendo un cactus tropicale ha bisogno di più umidità di un cactus del deserto. Troppa acqua provoca macchie bianche sulle foglie dovute al marciume mentre poca acqua provoca la caduta  dei boccioli. L’ideale sarebbe innaffiare non appena si asciughi il terreno  e usare un nebulizzatore sulle foglie tra l’annaffiatura  e l’asciugatura del terreno. Ridurre l’annaffiatura durante l’inverno e smettere durante la fioritura.

 

Clima

Per garantire un ottima fioritura dello zygocactus  il clima deve essere freddo in inverno e non va tenuto assolutamente vicino caloriferi, camini e correnti d’aria.

La riproduzione dello zygocactus

Dopo un mesetto dalla fioritura la pianta va pulita dai fiori secchi e va potata, le parti tagliate, che devono consistere in due o tre segmenti saranno talee per creare nuovi piccoli zygocactus, ma prima bisogna lasciarli asciugare per qualche ora e poi interrate in un vaso.

 

Consigli per favorire la crescita dello zygocactus

Per favorire la crescita dello zygocactus bisogna girarlo a intervalli regolari altrimenti i boccioli cresceranno solo da un lato e se vogliamo che cresca in dimensioni dobbiamo rinvasarlo in un vaso più grande poiché cresce in base alla grandezza di quest’ultimo. Il rinvaso va fatto tra febbraio e marzo.

 

Salva

Pin It
Cactus Di Natale: Cura e Coltivazione dello Zygocactus ultima modifica: 2017-02-06T19:22:04+00:00 da Piante Grasse

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *